Paolo Nani entusiasma Fiesso Umbertiano con “La lettera”. La pioggia non ferma il pubblico che si gode uno spettacolo di assoluto divertimento

Fiesso Umbertiano, 28 giugno 2013

Imprevedibile, frizzante, esilarante. Si rischia di eccedere con gli aggettivi lusinghieri per descrivere lo spettacolo La Lettera che Paolo Nani ha proposto ieri sera a Fiesso Umbertiano ad un pubblico sorprendentemente numeroso, visto il maltempo e la nazionale in tv. Proprio la pioggia ha costretto ad uno spostamento frettoloso dalla piazza antistante alla maestosa Villa Morosini – Vendramin – Calergi, appena ristrutturata, alla sala polivalente, ma nel passaggio si è creato un senso di confidenza e familiarità fra gli spettatori e l’attore che, a conti fatti, ha giovato alla rappresentazione.

Impossibile, ed è da qui che si capisce la maestria di Paolo Nani, raccontare la “trama” dello spettacolo, che si articola in quindici diverse rappresentazioni di un gesto banale come la scrittura di una lettera, con forme e stili diversi, esaltati dalla mimica e dall’espressività fisica dell’attore, in grado di regalare al pubblico più di un’ora di risate a crepapelle, dimostrando, se ve ne fosse bisogno, che non sono necessari allestimenti faraonici né tante parole per strappare scrosci di applausi. Non a caso, La lettera ha fatto ridere in tutto il mondo, confermando di essere un gioiello raro e perfetto, che non subisce gli attacchi del tempo, e dimostrando tutta la potenza della comunicazione non verbale.

Prima dell’inizio dello spettacolo, mentre i tecnici allestivano il palco improvvisato, il saluto di quanti collaborano alla realizzazione di Tra Ville e Giardini che, per il rinvio al 4 luglio del concerto di Morgan, ha di fatto aperto ieri la sua XIV edizione: la presidente della Provincia Tiziana Virgili ha posto proprio l’accento sul gran numero di “coraggiosi” che “hanno sfidato la pioggia per assistere ad uno spettacolo che, come tutti quelli in cartellone, è di assoluta qualità e riesce a mettere a valore la cultura”, mentre il sindaco di Fiesso Luigia Modonesi ha sottolineato l’importanza di collaborare con una manifestazione così prestigiosa. Ringraziamenti sono arrivati anche da parte dell’assessore comunale alla Cultura Serena Fogagnoli. “Questa rassegna, inserita all’interno di Reteventi, il cartellone degli eventi culturali promosso dalla Regione – ha rimarcato l’assessore alla Cultura della Provincia Laura Negri – offre non solo una proposta artistica di assoluta qualità, ma anche l’opportunità di avvicinarsi alle bellezze del nostro Polesine”. Elia Lubian ha, invece, portato il saluto della Fondazione Cariparo che, ha spiegato, “ha dimostrato nel tempo e confermato anche quest’anno quanta sia l’attenzione nei confronti di Tra Ville e Giardini”. Il direttore artistico Claudio Ronda, prima di lasciare la “parola” a Paolo Nani, ha ribadito lo spirito della manifestazione, “che bene si sposa con la vocazione al turismo lento di questa terra”, ed ha messo in luce, fra i tanti luoghi che ospiteranno la rassegna, la lingua di sabbia fra fiume e mare di Scanno Cavallari, che il prossimo 6 luglio sarà teatro di Effetto Acquae, in cui confluiranno Tra Ville e Giardini e Deltablues per una serata di assoluta suggestione.