Tra Ville e Giardini, il genio e la sregolatezza di Morgan a Villa Morosini di Polesella: il “crazy diamond” splende mostrando le sue sfaccettature di giocoliere musicale

Polesella, 5 luglio 2013

Vieni, delirante, profeta di visioni, vieni pittore, pifferaio, prigioniero, e splendi!”: è con Shine on you crazy diamond dei Pink Floyd che si è aperto il lungamente atteso concerto Morgan An evening with e, anche se non immediatamente, alla fine il diamante ha brillato, mostrando tutte le sue sfaccettature di personaggio unico, estroso, beffardo, un po’ dandy e un po’ poeta maledetto. A rendere il tutto ancora più melodrammatico, una cornice maestosa e senza tempo come la facciata della cinquecentesca Villa Morosini di Polesella, raccolta in una curva dell’argine del Po brulicante di spettatori. Ma Morgan è prima di tutto un trapezista delle note, un funambolo dei suoni, un giocoliere della musica e lo ha confermato spaziando senza soluzione di continuità dai Queen a Scott Joplin, dagli Spandau Ballet a Umberto Bindi, giocando con la duttilità della sua voce su brani di ogni genere e tempo, passando dal piano a coda al computer, scavando nel passato dei Bluvertigo e proponendo sue composizioni inedite, accompagnato dal polistrumentista “elettronico” Daniele “Megahertz” Dupuis.

Prima del concerto, il saluto del sindaco di Polesella Ornella Astolfi, giustamente fiera di poter ospitare un evento di tale portata nel proprio comune, della presidente della Provincia Tiziana Virgili, dell’assessore provinciale alla Cultura Laura Negri, di Virgilio Borgato a nome della Fondazione Cariparo e del direttore artistico di Tra Ville e Giardini, Claudio Ronda, che ha brevemente introdotto Morgan ed ha poi annunciato i prossimi appuntamenti della rassegna, a cominciare da quello di sabato prossimo 6 luglio a Scanno Cavallari: Effetto Acquae.

 

Il concerto di Morgan, inizialmente programmato come evento inaugurale della XIV edizione di Tra Ville e Giardini, poi slittato a causa del maltempo, è solo uno dei 18 appuntamenti in cartellone in una rassegna che riesce a coniugare l’aspetto culturale e quello ricreativo, creando una relazione inscindibile fra lo spettacolo e la sua collocazione, favorendo al tempo stesso suggestioni artistiche sempre nuove e la scoperta sotto luci diverse delle ricchezze architettoniche e paesaggistiche del Polesine.

Proprio per questo, Tra Ville e Giardini è promossa e sostenuta dall’Amministrazione provinciale di Rovigo, finanziato dalla Regione Veneto, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dalla Camera di Commercio di Rovigo, ed è organizzata in collaborazione con Ente Rovigo Festival ed i Comuni di Ariano nel Polesine, Arquà Polesine, Badia Polesine, Bergantino, Canda, Castelguglielmo, Ceneselli, Crespino, Ficarolo, Fiesso Umbertiano, Fratta Polesine, Lendinara, Melara, Polesella, Porto Tolle, Porto Viro, Rovigo e Villamarzana.